en English

Un driver LED può essere usato come alimentatore

Per mantenere una lunga vita, l’efficienza energetica e la sicurezza ambientale, gli apparecchi a LED richiedono dispositivi speciali chiamati alimentatori a LED, noti anche come fonti di alimentazione a LED e driver a LED. Molti fattori diversi da considerare quando si sceglie un alimentatore per l’illuminazione a LED. Sarebbe utile avere una corrente costante (driver LED) e una combinazione di tensione costante (alimentazione) per far funzionare i LED.

Una fonte di alimentazione LED per controllare l’uscita di corrente è un driver LED e un alimentatore convenzionale AC / DC per fornire una tensione costante come un alimentatore LED. I driver LED e gli alimentatori LED sono intercambiabili in termini di illuminazione a LED. Suona un po’ confuso al momento, come i termini LED sub e alimentazione LED sono spesso utilizzati in modo intercambiabile.

Le luci a LED sono un’eccellente aggiunta agli ambienti domestici e aziendali, ma la chiave per ottenere il perfetto equilibrio luminoso per la tua configurazione è utilizzare un’alimentazione adeguata. Se hai una batteria che ha una tensione continua costante sufficiente per le tue lampade, puoi considerarti fortunato. Ci sono due tipi dominanti di alimentatori di luce LED: Driver LED e trasformatori elettronici.

Driver LED

Un driver LED è un alimentatore LED che fornisce la potenza necessaria per le prestazioni di picco in lampade fluorescenti, reattori magnetici, lampade a bassa tensione, e trasformatori. I driver LED sono le forze motrici che forniscono e regolano la potenza necessaria per garantire che la fonte di luce LED funziona in modo sicuro e coerente. I driver a corrente costante e a tensione costante sono opzioni valide per l’alimentazione delle sorgenti luminose a LED, ma differiscono nel modo in cui forniscono l’alimentazione.

Per garantire che i LED funzionino correttamente, il driver LED corretto deve assicurare che i LED siano costantemente alimentati. Senza il giusto driver LED, i LED diventerebbero troppo caldi e instabili, il che porterebbe a malfunzionamenti e scarse prestazioni. La cosa più importante è che l’alimentazione dell’alimentatore deve fornire tensione e corrente costante come richiesto dal LED.

I driver LED a corrente costante sono offerti in molte configurazioni di piani diversi, dai circuiti incorporati alle unità chiuse a tenuta d’umidità che richiedono potenza in uscita a seconda dell’applicazione. In alcuni casi, la produzione di cluster o fili di LED può non includere un driver interno a corrente costante ma un driver LED esterno e un alimentatore che fornisce corrente costante.

I driver LED a tensione costante forniscono LED che richiedono una tensione di uscita fissa e una corrente di uscita limitata. I driver CC forniscono una corrente fissa e sono adatti ad applicazioni che richiedono una corrente costante quando sono collegati ai LED. Poiché i driver CC operano in un intervallo di tensione limitato, è essenziale selezionare un driver con una tensione nominale corrispondente.

Un driver LED è un alimentatore autonomo che regola la richiesta di potenza di un LED o di una serie di LED. I driver che controllano la potenza di una sorgente luminosa sono una parte essenziale della tecnologia dietro i LED e convertono l’energia nel driver per generare luce.

I driver LED a corrente costante sono progettati per designare una gamma di tensioni di uscita e una corrente di uscita fissa (MA). Poiché i LED funzionano a una corrente costante, il driver richiede una certa corrente di alimentazione specificata in milliampere (MA) o in ampere. I driver CC forniscono una corrente fissa adatta alle applicazioni che richiedono una corrente costante per collegare i LED.

Il driver varia la tensione del circuito elettronico per mantenere la corrente costante in tutto il sistema di LED. Regolando la sua uscita in base alle caratteristiche elettriche della banda LED e cambiando il calore, il driver LED regola l’alimentazione del LED a una costante di 12 V (24 V DC).

Le strisce e gli apparecchi a LED richiedono un’alimentazione a 12 V o 24 V per specificare le loro specifiche. Poiché i LED richiedono una tensione continua costante tra 13 V e 26 V, i driver LED sono necessari nei sistemi LED progettati per controllare la tensione primaria dell’alimentazione, come le tensioni principali della banda e delle lampade a LED.

La maggior parte dei driver LED hanno una tensione primaria standard di 2,30 V per l’ingresso e l’uscita AC, ma deve specificare la tensione in ordine. Se stai alimentando un LED dal nastro, avrai bisogno di un driver LED a tensione costante di 1,2 V o 2,4 V per l’uscita DC.

I driver LED sono regolatori elettronici di potenza DC specificamente progettati per l’illuminazione LED DC. È conveniente e sicuro per voi impostare i driver LED con tensione costante per i loro progetti di illuminazione. Può trovare le differenze di base tra i driver LED e le uscite 12Vac trasformatore elettronico in questa pagina.

Alimentazione LED

L’alimentazione del LED influenza le prestazioni e la stabilità delle luci a LED. Il flusso costante di innovazioni tecnologiche e la terminologia confusa può scegliere driver LED travolgente per i professionisti esperti. Un driver LED e alimentatori LED fornire luci LED con la potenza necessaria per prestazioni di picco, come fanno le lampade fluorescenti, reattori magnetici, lampade a bassa tensione, e trasformatori.

Quando la tensione di alimentazione raggiunge la tensione di linea del LED, si passa alla modalità a corrente costante. Poiché l’alimentazione CA in entrata fluttua con la corrente costante, il driver LED lascia la tensione fluttuare per mantenere un’uscita di corrente stabile. Gli apparecchi a LED e le costruzioni di strisce che utilizzano il metodo di azionamento diretto di cui sopra richiedono che la corrente di uscita rimanga costante a qualsiasi livello.

Se non hai un limitatore di potenza e stai cercando un driver che sia il primo passo per tenere sotto controllo la potenza dei tuoi prodotti a LED, puoi seguire questo post per trovare un’alimentazione costante di energia. Gli alimentatori a tensione costante sono utilizzati per alimentare le resistenze luminose a LED con un sistema di driver a corrente continua.

È essenziale controllare che la tensione di uscita sia compatibile con la tensione del LED quando si costruisce un apparecchio di illuminazione a LED o si sostituisce un alimentatore insufficiente. Se hai una batteria che per caso ha una tensione DC costante sufficiente per le tue lampade, puoi considerarti fortunato. Hai bisogno di un alimentatore che possa convertire la tua energia in una tensione continua sicura per le lampade.

Quando si seleziona una fonte di alimentazione per l’illuminazione a LED molte cose da considerare. Una minoranza di alimentatori AC / DC può soddisfare questo requisito in quanto coprono una quota di tensione costante dell’applicazione di illuminazione a LED (più del 5% del mercato totale). Eppure, la stragrande maggioranza delle applicazioni di illuminazione a LED richiede un driver a corrente costante. Questi requisiti possono cambiare da un’applicazione di illuminazione all’altra, quindi gli alimentatori universali AC o DC potrebbero non soddisfare questi requisiti.

Riassunto

Driver LED e alimentatori LED sono termini quasi intercambiabili nell’illuminazione a LED. Ci sono due tipi dominanti di alimentatori per luci a LED – i driver LED e i trasformatori elettronici non sono intercambiabili – ed è necessario capire come utilizzare i driver LED come una scelta migliore dei trasformatori elettronici. Secondo un portavoce di Signify Innovations India, un alimentatore LED, noto anche come driver LED, fornisce ai LED la potenza di cui hanno bisogno per funzionare ed eseguire le loro funzioni.

Di solito, un alimentatore LED è una tensione costante, e una corrente costante è chiamato un driver LED.

Un alimentatore da 12v e un driver LED forniranno entrambi 12v

Qual è la differenza tra un alimentatore LED con uscita a 12 volt 1A e un driver LED con uscita a 12 volt 1A?

L’unica distinzione è ciò che accade quando un carico tenta di richiedere più di 1A. Attualmente, per un alimentatore standard da 12v 1A, questo non è definito. La specifica è che offrirà senza dubbio un 12v coerente ad un lotto presente e compreso 1A. Tentare e anche disegnare più di questo, e anche potrebbe fallire. Potrebbe fornire più di 1A per un po’ di tempo e poi fallire. Potrebbe avere una limitazione di corrente “fold-back” che riduce la tensione di carico e la corrente a un grado ridotto fino a quando l’alimentatore viene resettato.

Ora, per un driver per veicoli a LED da 12v 1A – quel feedback è definito. Esso fornirà senza dubbio 1A ottimale. Se i lotti cercano di chiedere di più, la tensione risultante scenderà certamente pur conservando quella presenza a 1A. Diventa una risorsa coerente presente se l’insuscettibilità delle tonnellate scende sotto i 12 ohm.

Ora i LED non forniscono un’impedenza coerente, quindi è semplice per alcuni richiedere un presente molto più eccellente a 12v rispetto ad altri. O per l’esistente che attira a 12v per trasformare con il tempo, la temperatura, l’invecchiamento, il sole, la fase della luna, o anche se sembra. Quindi sarebbe meglio se aveste un’alimentazione che può gestire questo. I motori a LED possono farlo. Materiali di alimentazione da 12v 1A che entrano in modalità a corrente costante su sovraccarico faranno bene il lavoro. Ma un’alimentazione regolare o da giardino da 12v 1A può convenientemente fornire ancora più esistente di 1A, facendo saltare i LED. O potrebbe rapidamente cercare di fornire più esistente e morire di una morte triste e solitaria. O una più bassa e molto meno solitaria se la vostra casa ha preso fuoco a causa di quel sovraccarico.

Facebook
Twitter
LinkedIn

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

16 − ten =

Ask For A Quick Quote

We will contact you within 1 working day; please pay attention to the email with the suffix “@1000powers.com”